15

Cos’è il Feng Shui ? Significa Vento e Acqua che sono due elementi indispensabili per la vita. Praticare il Feng Shui vuol dire osservare tutto quello che ci circonda come le forme degli oggetti, i colori, le sensazioni tattili, i suoni, i numeridei luoghi comuni come il posto di lavoro o ancora la casa e comprendere come interagiscono al livello fisico, emozionale e mentale dell’essere umano. L’obiettivodel Feng Shui è di trovare l’armonia tra la persona e quello che la circonda.

L’ambiente comunica con l’essere umano soprattutto visivamente; tutto succede al livello dell’inconscio. Tuttavia, non ce ne rendiamo conto.

La porta d’ingresso: è la prima cosa che si vede quando si entra in casa e determina la tua prima impressione sull’abitazione. Prova a fare il test a casa: cosa vedi per primo appena apri la porta d’ingresso ? È luminoso o no ? L’ingresso è disordinato o sistemato ? Sporco o pulito ? Grande o piccolo ? Pieno di oggetti e mobili o vuoto ?

Eliminare il disordine, sia esso fisico, mentale, emotivo o spirituale, crea facilità e ispira un senso di pace, calma e tranquilità.

Laurie Buchanan

Gli antichi maestri cinesi consigliavano di tenere sempre l’ingresso pulito, sistemato e libero e di mettere pochi mobili ma utili. Privilegiare i colori chiari come il bianco, il beige, il grigio chiaro che portano luminosità in casa.

La camera da letto : è la stanza più importante della casa. Infatti, è la nostra “tana” dove ci riposiamo e dove dobbiamo essere protetti perché da un potenziale pericolo. Perciò la posizione del letto deve essere strategica.

  • Il letto deve essere appoggiato contro una parete solida: non sotto la finestra.
  • Devo essere in gradoi di girare intorno al letto, non deve essere bloccato da un lato.
  • La finestra e la porta della camera non devono essere allineate con il letto in mezzo.
  • La porta non deve essere frontale al letto.
  • Dal letto posso tenere sotto occhio la porta e la finestra.

In camera è meglio scegliere dei colori dei colori pastelli, chiari, mai utilizzare il rosso o l’arancione che sono dei colori aggressivi che impediscono il riposo.

N.B : Sarebbe meglio di NON avere lo specchio davanti al letto e di non mettere una fontanella in stanza da letto.

La scrivania: non tutti ce l’hanno a casa ovviamente, tuttavia vale anche per il posto di lavoro fuori casa.

  • Seduto alla scrivania dietro di me ci deve essere un muro solido, niente finestre o porte.
  • Devo essere in grado di girare attorno alla scrivania senza problema.
  • Dalla scrivania posso vedere la porta d’ingresso e le finestre.

I colori da privilegiare sono il beige, bianco, verde, marrone chiaro, meglio non utilizzare dei colori aggressivi. Mai mettere del rosso, bordeaux, arancione acceso o giallo ecceso in ufficio, questi colori eccitano e impediscono la concentrazione.

Il giusto equilibrio è quello di mescolare i colori freddi e caldi (Yin e Yang). I colori freddi sono il blu o il bianco e  hanno un effetto calmante, di pace e di quiete. Invece i colori caldi come il rosso o l’arancione hanno un effetto stimolante sulla produzione degli ormoni.

Per altri consigli olistici mi puoi trovare su Laurienature.com

Laurie Patard

Mi chiamo Laurie, sono francese, di Lyon. Mi sono laureata in psicologia e attualmente vivo a Milano dove ho la fortuna di poter studiare ciò che mi appassiona, la naturopatia e il Feng Shui.

Feng Shui